default_mobilelogo

Login

La violazione del patto di stabilità per il 2006 non causa l'applicazione del blocco delle assunzioni nel corso dell'anno 2008.

Il chiarimento proviene dalla deliberazione della Corte dei conti, Sezione regionale di controllo per il Veneto, 25 settembre 2008, n. 116, che ha adottato un parere finalmente risolutivo sul tema, smentendo la tesi  secondo la quale gli enti che nel 2006 non sono riusciti ad assicurare il rispetto del patto, si trovano, nel 2008, nell’impossibilità di assumere.

Tale opinione ritiene che l’articolo 1, comma 561, della legge 296/2006, estenderebbe la sua applicazione anche agli anni successivi, visto che la norma citata dispone espressamente che “gli enti che non abbiano rispettato per l’anno 2006 le regole del patto di stabilità interno non possono procedere ad assunzioni di personale a qualsiasi titolo e con qualsiasi tipo di contratto”. L’interpretazione letterale della disposizione porterebbe a considerare operante il blocco sanzionatorio anche per il 2008.

La deliberazione della Corte dei conti veneta, invece, ricorda che l’articolo 1, comma 561, della legge 296/2006 nel corso del 2007 non ha mai operato: infatti, prima della sua entrata in vigore venne emanato il decreto legge 300/2006, convertito in legge 17/2007, per effetto del quale, le disposizioni dell’articolo 1, comma 561, nel 2007 rimasero sospese. Nonostante la legge abbia disposto espressamente la sospensione dell’articolo 1, comma 561, per il 2007, ciò non significa che tale disposizione torni ad applicarsi nel 2008. Infatti, la delibera spiega che la sanzione per il mancato rispetto del patto contenuta nell’art. 1 comma 561 non si reitera automaticamente. Da una parte, perché per l’anno 2008 il divieto di assumere personale a carico degli enti non virtuosi in prima battuta non è stato ribadito dalla legge 244/2007, la quale, anzi, all’articolo 3, comma 120, ha posto in essere una regolamentazione totalmente nuova della materia. Dall'altraà, in quanto la cadenza e l’efficacia delle disposizioni delle leggi finanziarie è annuale: dunque l’articolo 1, comma 561, non può che riferirsi esclusivamente alle conseguenze del mancato rispetto del patto di stabilità 2006 per il solo anno 2007.

 (lo)

116_2008_cons no blocco assunzioni per violazione patto 2006.doc (36,00KB)