default_mobilelogo

Login

 

CORTE DEI CONTI – SEZIONE DI CONTROLLO VENETO

 

DELIBERAZIONE N.351 DEL 7 SETTEMBRE 2016

 

PRESIDENTE F.F.: PIZZICONI; RELATORE: ALBERGHINI

 

 

 

La riduzione del 30% dell’indennità di carica, prevista dall’art.31, co.26, della legge n.183/2011 per violazione del patto di stabilità, costituisce una sanzione di carattere contabile tendente al riequilibrio del bilancio dell’ente inadempiente. Essa trova applicazione nei confronti degli amministratori in carica nell’anno successivo al mancato rispetto del patto di stabilità, anche se subentranti a seguito di procedimento elettorale.

 

Se l'ente ha superato la soglia dei 5.000 abitanti dopo il 30 giugno 2010, la misura dell’indennità da considerare è quella determinata in base alle tabelle parametriche ministeriali applicabili da quando l’ente è divenuto soggetto al patto di stabilità per il passaggio alla classe demografica superiore.

 

Per la riduzione dell’indennità non si può fare riferimento all’ammontare astrattamente spettante alla data del 30 giugno 2010 ma occorre fare riferimento all’indennità effettivamente erogata.  

 

Allegati:
Scarica questo file (Veneto 351_2016.pdf)Veneto 351_2016.pdf[ ]2949 kB