default_mobilelogo

Login

 

CORTE DEI CONTI – SEZIONE DELLE AUTONOMIE

 

DELIBERAZIONE N.35 DEL 12 DICEMBRE 2016

 

PRESIDENTE: DE GIROLAMO; RELATORE: PIZZICONI

 

 

 

Con riferimento all’individuazione della normativa applicabile al fine del calcolo dell’invarianza della spesa all’atto dell’entrata in vigore della legge n.56/2014, la locuzione “legislazione vigente” è da intendere riferita al D.L. n.138/2011 che fissa il numero degli amministratori, anche se materialmente non applicato a seguito della mancata scadenza elettorale.

 

Il principio di invarianza di spesa di cui all’art.1, co.136, della legge n.56/2014 riguarda solo gli oneri connessi all’espletamento delle attività relative allo status di amministratore locale che vanno determinati secondo il criterio della spesa storica. Tra tali oneri sono compresi i gettoni di presenza dei Consiglieri comunali.

 

Non sono oggetto di rideterminazione gli oneri relativi ai permessi retribuiti, agli oneri previdenziali, assistenziali ed assicurativi di cui agli articoli 80 e 86 del Tuel il cui computo è escluso dalla stessa norma. Non è oggetto di rideterminazione l’indennità di funzione relativa all’esercizio dello status di amministratore che spetta nella misura prevista dalla tabella A del D.M. n.119/2000, con la riduzione di cui all’art.1, co.54, della legge n.266/2005.  

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Sez. Autonomie 35_2016.pdf)Sez. Autonomie 35_2016.pdf[ ]392 kB