default_mobilelogo

Login

 

CORTE DEI CONTI – SEZIONE DELLE AUTONOMIE

 

DELIBERAZIONE N.7 DEL 6 APRILE 2017

 

PRESIDENTE: DE GIROLAMO; RELATORI: TONOLO - CORSETTI

 

 

 

Il compenso incentivante previsto dall’art.113, co.2, del D.Lgs. n.50/2016, riguardante anche servizi e forniture, non è sovrapponibile all’incentivo per la progettazione di cui all’art.93, co.7-ter, del D.Lgs. n.163/2006, ora abrogato.

 

Nei nuovi incentivi non ricorrono gli elementi che consentono di qualificare la relativa spesa come finalizzata ad investimenti. Non si ravvisano i presupposti, in passato delineati dalle Sezioni riunite nella deliberazione n.51/2011, per escludere gli incentivi di cui trattasi dal limite del tetto di spesa per i trattamenti accessori del personale dipendente, in quanto essi non vanno a remunerare prestazioni professionali tipiche di soggetti individuati e individuabili, acquisibili anche attraverso il ricorso a personale esterno alla P.A.   

 

Gli incentivi per funzioni tecniche di cui all’art.113, co.2, del D.Lgs. n.50/2016 sono quindi da includere nel tetto dei trattamenti accessori previsto dall’art.1, co.236, della legge n.208/2015.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Sez. Autonomie 7_2017.pdf)Sez. Autonomie 7_2017.pdf[ ]405 kB