default_mobilelogo

Login

CORTE DEI CONTI – SEZIONE DI CONTROLLO REGIONE SICILIANA
DELIBERAZIONE N.54 DEL 4 GIUGNO 2014  
PRESIDENTE: GRAFFEO; RELATORE: CARRA
 
 
 
L’art.4, co.6, del D.L. 101/2013 prevede una forma di reclutamento speciale transitorio. La stabilizzazione di personale precario, comportando la definitiva immissione nei ruoli della P.A., configura a tutti gli effetti una nuova assunzione. Non vi è quindi una mera modifica del contratto in essere ma l’instaurazione di un nuovo rapporto di lavoro, a tempo indeterminato, soggetto ai divieti e alle limitazioni previste in materia di assunzioni dalla legislazione vigente.
Le procedure selettive in argomento possono essere avviate solo a valere sulle risorse assunzionali relative al quadriennio 2013/2016, senza possibilità di calcolare anche risorse precedenti.
La possibilità di cumulare quote di turn over non utilizzate è riconosciuta solo a enti con meno di 5.000 abitanti (SS.RR. n.52/2010).
Non è possibile procedere alla stabilizzazione di personale, già nel 2014, a valere su risorse da maturare entro il 2016.
Sussiste alternatività tra le procedure di reclutamento previste (circolare DFP n.5/2013). Nell’ambito della quota del 50% delle risorse assunzionali disponibili, spetta all’ente valutare quale forma di reclutamento attivare, tenendo conto che il legislatore ha definito “prioritaria” la procedura di cui all’art.4, co.6-quater.
 

 (Cosmo Sciancalepore)