default_mobilelogo

Login

All'impresa che partecipi alla gara dev'essere consentito di provare l'esistenza della qualificazione con mezzi idonei che garantiscano un soddisfacente grado di certezza, nel limite della ragionevolezza e della proporzionalità della previsione della legge speciale di gara, la quale deve garantire la massima partecipazione. Ciò, tuttavia, non esclude che allorquando sorgano dubbi sulla veridicità delle sulla veridicità delle certificazioni prodotte ai fini della partecipazione alla gara (i.e. procedimenti penali aventi ad oggetto la veridicità di tali dichiarazioni) la stazione appaltante possa legittimamente pretendere di condurre la verifica sugli originali delle certificazioni al fine di appurarne l'autenticità 

 

La revoca dell'aggiudicazione per esclusione di un aggiudicatario di un accordo quadro è adeguatamente motivata se, oltre al riferimento alla disciplina dettata dalla lex specialis (conforme all'art. 59), evidenzia che la riduzione dei soggetti firmatari dell'accordo quadro a meno di tre avrebbe comportato un inopportuno restringimento della platea dei soggetti fra i quali instaurare il successivo confronto concorrenziale per l'affidamento delle concessioni. La possibilità di aggiudicare un accordo quadro a meno di tre soggetti, infatti, si configura solo ove sul mercato non esistano almeno tre operatori che soddisfino i criteri di selezione, ovvero quando non vengano presentate almeno tre offerte selezionabili in base ai criteri di aggiudicazione prefissati dalla lex specialis.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (CdS 3457 2017.doc)CdS 3457 2017.doc[ ]56 kB