default_mobilelogo

Login

Nell'avvalimento di garanzia non è necessario che la dichiarazione negoziale costitutiva dell'impegno contrattuale si riferisca a specifici beni patrimoniali o ad indici materiali atti ad esprimere una certa consistenza patrimoniale, ma è sufficiente che, dalla dichiarazione dell'ausiliaria emerga l'impegno contrattuale a prestare e mettere a disposizione dell'ausiliata la complessiva solidità finanziaria e il patrimonio esperienziale della prima, così garantendo una determinata affidabilità e un concreto supplemento di responsabilità. In caso di avvalimento avente ad oggetto il requisito di capacità economico-finanziaria, infatti, sia esso rappresentato dal fatturato globale o specifico, l'impegno contrattualmente assunto dall'ausiliaria deve ritenersi completo, concreto, serio e determinato, nella misura in cui attesta la messa a disposizione del fatturato e delle risorse eventualmente necessarie e contenga un vincolante impegno finanziario nei confronti della stazione appaltante. Nell'avvalimento di garanzia, del resto, non è richiesta la presenza di un vincolo puntuale ed univoco in ordine alla messa a disposizione di requisiti organizzativi o tecnici o finanziari, come richiesto in caso di avvalimento operativo in senso proprio: è sufficiente la messa a disposizione del patrimonio esperienziale, tipico dell'avvalimento di garanzia.

Allegati:
Scarica questo file (Tar Milano 1589 2017.doc)Tar Milano 1589 2017.doc[ ]64 kB