default_mobilelogo

Login

Le invalidità che inficiano il procedimento di autenticazione delle firme dei cittadini che accettano la candidatura o che presentano come delegati le liste, non assumono un rilievo meramente formale poiché le minute regole da esse presidiate mirano a garantire la genuinità delle sottoscrizioni, impedendo abusi e contraffazioni, con la conseguenza che l'autenticazione, seppur distinta sul piano materiale dalla sottoscrizione, rappresenta un elemento essenziale - non integrabile aliunde - della presentazione della lista o delle candidature (1).

 

  Il favor partecipationis non può giustificare la sanatoria a mezzo di dichiarazione postuma da parte del funzionario, avuto riguardo allo speculare e prevalente principio della par condicio dei partecipanti alla competizione elettorale.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Cds 2354 2017.doc)Cds 2354 2017.doc[ ]72 kB