default_mobilelogo

Login

Nell’esercizio dei propri poteri pianificatori, le amministrazioni comunali non possono imporre ai privati, che intendano dare esecuzione alle previsioni di piano, l’obbligo di corrispondere somme aggiuntive rispetto a quanto da essi dovuto a titolo di contributo di costruzione ai sensi dell’art. 16 del d.P.R. n. 380 del 2001. Ciò in quanto tale obbligo non ha copertura legislativa e si pone dunque in contrasto con l’art. 23 Cost. il quale, come noto, vieta l’imposizione di prestazioni personali o patrimoniali che non siano previste dalla legge. Le uniche eccezioni a questa regola possono aversi nell’ambito della pianificazione attuativa, allorquando privato e comune stipulino una convenzione urbanistica che accede al piano. In questo caso l’eccezione si spiega in quanto gli obblighi aggiuntivi di cui il privato si fa carico non sono imposti unilateralmente dal comune, ma sono da lui assunti liberamente, nell’esercizio della propria autonomia negoziale

 

 

La gestione dell’assetto del territorio è […] una funzione che si estrinseca in una molteplice tipologia di manifestazioni di potestà pubbliche, in cui ciascuna deve essere caratterizzata per legge (a garanzia dei destinatari) da una propria causa, da propri effetti, e da una corrispondente competenza: per modo che non può essere ravvisato sussistere, nell’attuale ordinamento, in capo ad alcun centro amministrativo, un generale ed indifferenziato potere di pianificazione del territorio, libero quanto a mezzi e a forme, capace di incidere sui diritti dei consociati>> (1). . In applicazione di questi principi deve ritenersi l’illegittimità di un piano di governo del territorio nella parte in cui prevedeva la predisposizione di uno speciale strumento urbanistico attuativo (c.d. master plan) che non trovava corrispondenza in alcuna norma dell’ordinamento (2).

 

 

 

1. cfr. Consiglio di Stato, sez. II, 26 ottobre 1994, n. 883; in termini anche sez. IV, 28 luglio 1982, n. 525

 

 

2. cfr. TAR Lombardia Milano, sez. II, 22 luglio 2014, 1972

Allegati:
Scarica questo file (Tar Milano 675 2017.doc)Tar Milano 675 2017.doc[ ]36 kB