default_mobilelogo

Login

TAR Campania - Salerno, Sez. 1, Sentenza 15 settembre 2014, n. 1573 (Amedeo Urbano, Presidente - Valeria Ianniello, Referendario)

Appalti - Commissione di gara - Componenti - Incompatibilità ex art. 84, c. 4 d.lgs. n. 163/2006 - Ratio.

L'incompatibilità prevista dall'art. 84, comma 4, d.lgs. n. 163/06 trova spazio unicamente laddove i componenti della Commissione abbiano svolto incarichi relativi al medesimo appalto, ad es. incarichi di progettazione, di verifica della progettazione, incarichi di predisposizione della legge di gara. Ed invero, il principio espresso dalla norma poggia sull'esigenza di escludere, in ossequio ai principi di imparzialità, buon andamento e trasparenza di cui all'art. 97 della Costituzione ed allo stesso art. 51 c.p.c., che un soggetto che abbia predisposto gli atti di gara in base ai quali debbano essere presentate le offerte proceda poi alla loro valutazione, così come possa avere compiti in relazione all'esecuzione del contratto di appalto (Cons. Stato, Sez. V, Sentenza n. 1783 del 24-03-2011). Tanto perché l'art. 84, dettato a garanzia della trasparenza e dell'imparzialità amministrative nella gara pubblica, impedisce la presenza nella commissione di gara di soggetti che abbiano svolto un'attività idonea ad interferire con il giudizio di merito sull'appalto, in grado cioè di incidere sul processo formativo della volontà che ha condotto alla valutazione delle offerte potendone condizionare l'esito (Sez. VI, Sentenza n. 4438 del 21-07¬2011).

 (AD)